VIVI LA NATURA

Villa Sant’Onofrio è circondata da un soleggiato e pianeggiante giardino di circa 5.000 mq caratterizzato da innumerevoli arbusti ad alto fusto come noci, pini marittimi, ippocastani, cipressi, nonché da numerosi ulivi e piante da frutto biologiche a disposizione degli ospiti.

scopri la fattoria

Fattoria Sant’Onofrio si inserisce nell’affascinante e pittoresco paesaggio dell’entroterra marchigiano, in provincia di Pesaro-Urbino, a pochissimi passi dalla nota cittadina di Pergola, famosa per i suoi Bronzi Dorati e per il tartufo.

TURISMO ESPERIENZIALE

Trascorrere il vostro tempo a nei casali di Fattoria Sant’Onofrio significa vivere le Marche, diventando attori principali dell’offerta turistica.

scopri i servizi dei nostri casali

Perche soggiornare

La ristrutturazione dei casali è stata condotta con particolare cura di forme e dettagli

  • piscina
  • Wifi Free adsl
  • Barbecue in muratura
  • Animali ammessi
  • Forno a legna
Unicità e autenticità dell’esperienza turistica

TURISMO ESPERIENZIALE

Trascorrere il vostro tempo a nei casali di Fattoria Sant’Onofrio significa vivere le Marche, diventando attori principali dell’offerta turistica. Fattoria Sant’Onofrio permette di sviluppare al meglio l’idea del Turismo Esperienziale, trasformando l’esperienza turistica in una reale esperienza di vita che coinvolge emotivamente, intellettualmente e fisicamente l’ospite. L’unicità, l’umanità, la conoscenza dell’identità locale sono caratteristiche fondamentali di una vacanza a Sant’Onofrio, dove chi offre e chi gode dell’offerta turistica si divertono insieme nello scoprire l’eccezionalità del rapporto umano e della partecipazione diretta che diventa forma di apprendimento. Chi propone l’offerta aiuta il curioso cliente a scoprire i luoghi, le tradizioni, gli usi, i cibi e tutto ciò che compone la cultura marchigiana, anche grazie al numero limitato di persone che usufruiscono degli spazi.
  • Bbq all'aperto
  • Passeggiate
  • PISCINA
  • corsi di cucina
  • artigianato
  • DEGUSTAZIONI

BBQ all'aperto

piscina

passeggiate nellla natura

TURISMO ESPERIENZIALE​

un viaggio alla scoperta del nostro territorio

Cosa vedere nelle MARCHE

Come fare a raccontare le mille sfumature dell’unica regione al plurale d’Italia? Le Marche, affacciate sul Mare Adriatico al centro dell’Italia, già dal nome lasciano intendere le numerose anime che le popolano. Dal mare alle montagne, passando per gli antichi borghi e le città d’arte, le Marche rimangono nel cuore del viaggiatore e lo invitano a muoversi senza fretta, alla scoperta di quel “distillato d’Italia” che questo territorio rappresenta.

Gioiello unico al mondo di bellezza e sapienza, Urbino è un emblema del Rinascimento italiano e dal 1998 il suo centro storico è patrimonio dell’umanità UNESCO. Il Palazzo Ducale è la reggia dove dimorò Federico da Montefeltro, definito “Palazzo in forma di città” da Baldassarre Castiglione con i suoi torricini che spiccano verso il cielo.

Il Palazzo Ducale di Urbino – Foto di Paolo Mini

Oggi è la sede della Galleria Nazionale delle Marche che ospita una delle più belle ed importanti collezioni d’arte del Rinascimento italiano con opere di Raffaello, Piero della Francesca, Paolo Uccello, Tiziano e Melozzo da Forlì. Ad Urbino nacque Raffaello Sanzio e qui potrete visitare la Casa Museo dove visse il celebre pittore. Sono così tante le cose che potrete vivere ed ammirare ad Urbino, leggetele qui –> 10 cose da fare e vedere a Urbino

–> Cosa vedere intorno a Urbino

Il Castello di Gradara ed il suo borgo fortificato rappresentano una delle strutture medioevali meglio conservate d’Italia. La Rocca, posta su una collina a 142 metri sul livello del mare, è conosciuta per la storia d’amore di Paolo Malatesta e Francesca da Rimini, resa immortale dai versi del Canto V dell’Inferno di DanteIl mastio, il torrione principale, si innalza per 30 metri, dominando l’intera vallata.
info per visitare il castello di Gradara

Gradara

Gradara vi fornirà da subito un forte impatto scenografico grazie alle sue due cinte murarie e all’ottimo stato di conservazione del castello, arredato con mobili del ‘400 e ‘500. Attorno alla fortezza si può percorrere il Sentiero degli innamorati che cinge la collina, da cui si può ammirare un incantevole paesaggio.

Nel contesto della Rocca medievale sorge anche Il Parco Ornitologico – Centro di Falconeria “Il Teatro dell’Aria”, un parco di educazione ambientale interamente dedicato all’arte della falconeria. Qui si possono ammirare dimostrazioni di esemplari di rapaci in volo – falchi, avvoltoi, nibbi, aquile, civette, gufi, astori e poiane – e assistere a spettacoli emozionanti con i rapaci. 

È una delle città più animate e variegate delle Marche, dove potrete vivere tanti differenti tipi di vacanza: dal mare alla collina, dallo sport alla musica passando per arte e cultura. Uno dei simboli della città è la suggestiva scultura contemporanea, la “Palla” di Pomodoro”, una sfera di bronzo realizzata nel 1998 dallo scultore Arnaldo Pomodoro che si trova antistante il mare.
Sono sette i chilometri di spiaggia sabbiosa tra litorale attrezzato e libero e più di 100 le strutture di accoglienza turistica, con un’attenzione particolare alle famiglie e ai bambini. Svariate sono le piste ciclabili: unica nel suo genere è la Bicipolitana, un itinerario riservato ai bikers e collega diverse zone della città.

–> Scopri le 10 cose da fare e vedere a Pesaro

Ma Pesaro non è solo mare. Pesaro è infatti la città della musica grazie al suo più illustre concittadino Giochino Rossini che qui nacque e vi rimase molto legato tanto da lasciare, alla sua morte, una somma per istituire il Conservatorio Rossini, una delle scuole di musica più prestigiose d’Italia.

–> Itinerario dei luoghi rossiniani di Pesaro

Fano, in provincia di Pesaro – Urbino, è la terza città delle Marche. Ricca di storia, cultura e buon cibo è una città ospitale, con un centro storico sorprendente e una zona mare accogliente e vivace, un luogo ideale per una vacanza rilassante e rigenerante

Fano ha molti appellativi. È definita la Città di Vitruvio, la Città del Carnevale e la Città delle Bambine e dei Bambini. In questo articolo scopriremo perché, certi che se la sceglierete come tappa o base per le vostre vacanze sarà sicuramente una città che vi sorprenderà!

Una tradizione che si ripete da oltre 600 anni: il Carnevale di Fano è il più antico d’Italia, il primo documento risale al 1374 un evento da non perdere per tutte le età. C’è il carnevale dei bambini e quello degli animali, ma ciò che accomuna proprio tutti è il tradizionale lancio dei dolciumi. Braccia tese e mani in alto, ombrelli aperti per raccogliere la pioggia di leccornie che le maschere festose tirano dall’alto dei carri.



Arco d’Augusto di Fano – Foto di Massimo Morreale.

Fano, l’antica Fanum Fortunae, è stato un importante centro durante l’impero romano, punto di arrivo della Via Flaminia alla costa adriatica. Le tracce del suo glorioso passato sono ancora ben visibili in città.

–> Scopri le 10 cose da fare e vedere a Fano

Una tappa ideale per meditare e immergervi nella natura è sicuramente il monastero di Fonte Avellana ricordato anche da Dante nell’XXI Canto del Paradiso. Questo antico eremo nascosto tra le colline e le montagne si trova ai piedi del Monte Catria racchiuso in una conca avvolta da ampie faggete.
Entrando nei suoi spazi potrete visitare lo scriptorium risalente al XIII secolo, dove gli amanuensi ricopiavano gli antichi manoscritti arricchendoli di artistiche miniature.

–> Itinerari alla scoperta del Monte Catria e i suoi tesori

Senigallia è “meta top per vacanze spensierate tra sole, mare, buon cibo, serate romantiche e un pizzico di cultura, che non guasta mai. Qui l’atmosfera è decisamente soft, proprio come la sabbia della mitica “spiaggia di velluto”, 14 chilometri di arenile su cui sventola l’ambita Bandiera Blu, garanzia di qualità delle acque e di una gestione ambientale virtuosa.” (Maria Grazia Casella dal blog Compagnia dei Viaggiatori)
Rotonda a Mare di Senigallia © Viaggio Vero

Senigallia è uno dei centri più vivi delle Marche, sicuramente uno dei più apprezzati dai giovani e dagli amanti della vita sociale e del divertimento. Annoiarsi è un termine sconosciuto per chi trascorre del tempo a Senigallia, dove è possibile alternare alle ore sulle bellissime spiagge di sabbia finissima, delle rigeneranti passeggiate sul lungomare o la visita ai monumenti storico-artistici del centro.

Il lungomare di Senigallia è un lunghissimo percorso che costeggia un mare limpido e tranquillo, con acqua bassa adatta anche ai bambini. È attrezzato con locali e servizi per accogliere i visitatori con ogni comodità. Il monumento sicuramente più conosciuto è la Rocca Roveresca. In realtà è costituita da due rocche costruite una nell’altra, con migliorie e ampliamenti realizzati nel corso dei secoli. Le modifiche più evidenti, nonché quelle che attualmente predominano sulle altre, sono quelle di epoca rinascimentale.

Senigallia è anche divertimento. Sono moltissimi gli eventi e le manifestazioni organizzate ogni anno in città. Imperdibile il Summer Jamboree: il festival rock’n’roll più importante nel nostro Paese., che richiama ogni anno migliaia di appassionati della musica e della cultura anni’40 da tutta Italia e non solo.

Le Grotte di Frasassi sono uno dei complessi ipogei più grandi d’Europa che si trovano all’interno del Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi dove è possibile ammirare delle sculture naturali formatesi ad opera di stratificazioni calcaree nel corso di 190 milioni di anni grazie all’opera dell’acqua e della roccia.

Alberto Angela e il suo programma Meraviglie la Penisola dei Tesori ha fatto tappa alle Grotte di Frasassi

Le forme e le dimensioni di queste opere naturali hanno stimolato la fantasia degli speleologi che le hanno “battezzate” in maniera curiosa.

–> Scopri tutto quello che c’è da sapere sulle Grotte di Frasassi

La scoperta delle Grotte di Frasassi risale al 25 settembre 1971 ad opera del gruppo speleologico del CAI di Ancona. La visita della grotta ha una durata di 70 minuti. I gruppi sono accompagnati da guide professionali fornite dal Consorzio Frasassi. Il percorso è lungo 1.500 metri; è ben attrezzato e facilmente accessibile. La temperatura interna è di 14 °C costanti.

Ancona sorge sulla sommità del Colle Guasco, in una posizione scenografica da cui domina terra e mare. Suggestivi scorci cattureranno la vostra attenzione: dal fronte del Porto, all’Anfiteatro romano fino al promontorio su cui svetta il Duomo di San Ciriaco per arrivare al suo incantevole centro storico. 

Tra i simboli di Ancona troviamo l’Arco di Traiano, un Arco romano eretto nel I sec. d.c e la Mole Vanvitelliana, splendida isola artificiale a pianta pentagonale all’interno del porto, costruito su progetto dell’architetto papale Luigi Vanvitelli, oggi sede di interessanti mostre di arte e fotografia, e del Museo Omero, un museo senza barriere, unico al mondo.

–> 10 cose da fare e vedere ad Ancona

La città possiede varie spiagge, sia di costa alta che di costa bassa. Tra le prime, la più centrale è quella del Passetto, con grandi scogli bianchi, tra i quali la Seggiola del Papa e lo scoglio del Quadrato.

Prima di lasciare la città non dimenticate di assaggiare lo stoccafisso all’anconetana e il mosciolo selvatico di Portonovo, presidio Slow Food, una cozza che si riproduce naturalmente e vive attaccata agli scogli sommersi della costa del Conero.

Il tratto di costa che dal porto della città di Ancona giunge sino a quello di Numana è chiamato Riviera del Conero. Mare cristallino, spiagge sorprendenti sovrastate dal Monte Conero, un panettone verde argenteo che sprofonda nel blu del mare, ricco di insenature e piccole spiagge, rocciose o sassose, tutte Bandiera Blu. La Spiaggia delle Due Sorelle di Sirolo è l’emblema della Riviera del Conero, un luogo magico che prende il nome dai due scogli gemelli che emergono dal mare.

–> Tutto ciò che devi sapere sulla Spiaggia delle due Sorelle

Spiaggia delle Due Sorelle – Foto di Ionut Burloiu

Immersa nel Parco Regionale Naturale del Monte Conero, certificato con la Carta Europea del Turismo sostenibile, la Riviera è uno dei simboli più noti della bellezza naturale luminosa che guarda a Est del Mare Adriatico, patria del produzione del vino Rosso Conero, costellata da borghi suggestivi che vantano storie greche, picene e romane come Sirolo e Numana, da baie spettacolari come quella di Portonovo e comprende luoghi di interesse naturalistico, città d’arte, musei, rocche, fortezze e complessi religiosi.

–> Scopri le 10 migliori spiagge della Riviera del Conero

Loreto rappresenta il cuore della spiritualità marchigiana e deve la sua fama al Santuario, che ospita la celebre reliquia della Santa Casa di Nazaret dove, secondo la tradizione, la Vergine Maria nacque e visse e dove ricevette l’annuncio della nascita miracolosa di Gesù. Un ricco e sontuoso recinto marmoreo riveste la Santa Casa e fu progettato dal Bramante.

Basilica di Loreto – Foto di Ionut Burloiu

Il santuario di Loreto è un bellissimo esempio di basilica fortezza, caratterizzata da camminamenti di ronda, torrioni, corpi di guardia e sistemi difensivi piombanti. È bellissimo percorrere i camminamenti dai quali si può ammirare la dolcezza della campagna marchigiana e godere di un panorama meraviglioso che spazia dai “monti azzurri” al mare!

–> Cosa fare e vedere a Loreto

–> Un itinerario nel Parco Gola della Rossa e Frasassi, tra borghi e avventura

–> Itinerario nei dintorni di Ancona verso l’entroterra

Forse non tutti sanno che in questo splendido borgo nacquero Giacomo Leopardi, uno dei più grandi poeti italiani della letteratura italiana e Beniamino Gigli, noto cantante lirico.

Situata al centro della Regione Marche, in una posizione strategica, tra costa e l’entroterra, Recanati è la tipica città balcone per l’ampio panorama che vi si scorge.

Colle dell’Inifinito a Recanati – Foto di Emanuele Orazi

Vi consigliamo di perdervi alla scoperta dei luoghi leopardiani come la piazzetta Sabato del Villaggio, su cui si affacciano il settecentesco Palazzo Leopardi, casa natale del poeta, che custodisce la preziosa Biblioteca contenente oltre 20.000 volumi e la “Casa di Silvia; il “Colle dell’Infinito”la sommità del Monte Tabor e la “Torre del Passero Solitario”, ubicata nel cortile del chiostro di Sant’Agostino.

—> Recanati un tour dei musei con il biglietto unico

Piazza del Popolo è considerata una delle piazze più belle d’Italia. Di forma rettangolare è delimitata dalla poderosa facciata del Palazzo dei Capitani, lo storico Caffè Meletti di gusto liberty e dalle gotiche forme della Chiesa di San Francesco, al quale è addossata la Loggia dei Mercanti.

–> 10 cose da fare e vedere ad Ascoli Piceno

L’oliva ascolana è il piatto di street food che più rappresenta questa città, noto e apprezzato in tutto il mondo. Vi consigliamo di assaggiarne un bel cartoccio, magari passeggiando per le antiche rue del centro storico, costruito quasi interamente in travertino. Altra chicca assolutamente da provare è l’anisetta, un liquore a base di anice verde, tipica di questa zona, sorseggiandolo seduti al Caffè Meletti, nel salotto della città.

–> Un itinerario nel Piceno fra borghi e natura

In ogni momento e in ogni stagione tutte le scuse sono buone per fare un giro a San Benedetto del Tronto, incantevole cittadina dalla forte tradizione marinara in provincia di Ascoli Piceno, cuore pulsante della Riviera delle Palme

–> Vi consigliamo un itinerario a base di mare da bandiera blu, musei a cielo aperto e brodetto

Se volete deliziare il vostro palato con ricette della tradizione culinaria marinara siete nel posto giusto. San Benedetto è infatti la patria del “Brodetto alla sambenedettese”, una zuppa di pesce che si differenzia dalle altre ricette per l’aggiunta di peperoni e aceto. È unica nel suo genere ed esiste “da quando esistono i pescatori”. Assaggiarla vi farà fare un tuffo indietro nel tempo… 

scopri tutti i servizi dei nostri favolosi casali e prenota ora una fantastica vacanza

I NOSTRI CASALI

Posizione e Distanze

dOVE SIAMO

La seguente mappa mostra l’esatta posizione della proprietà. Per visualizzare l’immagine satellitare cliccare sul bottone “Satellite” presente sulla mappa in alto a sinistra, e per ingrandire usare lo zoom cliccando più volte sul “+” presente a destra.

Aeroporto: delle Marche (Falconara AN) 62 km, Perugia 79 km, Bologna 207 km, Roma 274 km, Milano 515 km
Stazione Ferroviaria: Marotta 37 km
Autostrade: Autostrada A14 uscita Marotta 37 km
Servizi e Negozi: Pergola 1.5km / 3 km
Spiagge: Marotta 37 km – Senigallia 40 km
Ospedale: Pergola 3 km / 5 k

utilizza i nostri contatti

Contattaci

FATTORIA SANT’ONOFRIO
CASALE & FATTORIA SANT’ONOFRIO – CASALE DI CACCIA

Loc. Cuppio 61045
Pergola (PU)
ITALIA ( Marche )

Tel / Fax +39 0721 735138
Cell +39 338 4887314
P.IVA 01068900412

FATTORIA SANT’ONOFRIO | Copyright © 2020 . All Rights Reserved.